Conseguimento, revisione o conferma delle patenti di guida di categoria A, B, BE e sottocategorie

Per ottenere il conseguimento, revisione o conferma della patente  occorre sottoporsi ad una visita medica di controllo del proprio stato fisico e psichico.
La visita deve essere effettuata dal Diabetologo o in Azienda Sanitaria o presso le Strutture sanitarie convenzionate.

L'accertamento dei requisiti psichici e fisici nei confronti dei soggetti affetti da diabete è effettuato dal medico specialista Diabetologo che indicherà  l'eventuale scadenza entro la quale effettuare il successivo controllo medico cui è subordinata la conferma o la revisione della patente di guida.

I documenti da portare sono:

  • Emoglobina glicata
  • Fondo dell’occhio
  • Microalbuminuria

Pagamento presso il CUP di euro 27,20 per il rilascio del certificato.

Successivamente, con tale certificato, ci si può rivolgere presso l’azienda sanitaria o le autoscuole con i seguenti documenti:

  • Certificazione del Diabetologo
  • Documentazione sanitaria relativa ad eventuali altre patologie (es.:  lettere di dimissione, accertamenti specialistici, verbali di invalidità 
  • Prescrizione delle lenti o grado di rifrazione delle stesse, se portatori di occhiali da vista o lenti correttive durante la guida
  • Documento di riconoscimento
  • Tessera sanitaria
  • Patente da rinnovare
  • Codice Fiscale
  • Eventuali marche da bollo e/o versamenti richiesti dall’Ente.

Conseguimento, revisione o conferma delle patenti di guida di categoria C, D, DE e sottocategorie

L’accertamento dei requisiti fisici e psichici è effettuato dalle Commissioni mediche locali costituite in ogni provincia presso le aziende sanitarie locali del capoluogo di provincia, nei riguardi dei soggetti affetti da diabete

Commissione Medica Locale per Patenti di Guida della Provincia di Udine

Via Del Pozzo n. 48 - 33100 Udine
Tel: 0432/299951 Fax: 0432/519462
medicina.legale@ass4.sanita.fvg.it

Validità  delle certificazioni

L'accertamento deve risultare da certificazione di data non anteriore a tre mesi dalla presentazione della domanda per sostenere l'esame di guida.

Nota bene

L’eventuale invio in Commissione patenti verrà  valutato caso per caso dal medico all’atto della visita